Guarda il mio ultimo video, per vederli tutti clicca "video", nella barra in alto!

Kameel Nasr: il giro del mondo in bicicletta

In sella a una bicicletta non si divertono e scoprono il mondo solo i bambini, chiunque, in qualsiasi momento della vita può farlo, pedalare è sinonimo di viaggio e avventura…
Pensate che viaggiare in bici sia una sciocchezza? Kameel Nasr ci ha girato il mondo, e,  in una esclusiva intervista, risponde alle domande sul suo incredibile viaggio…

Buon compleanno mamma Italia: 150 anni tutti italiani

Torino non dimentica d’esser stata la prima capitale d’Italia, lo ricorda bene infatti, festeggiando i 150 d’unità con grandi feste e novità in tutta la città.
La notte del 16 marzo, infatti, è stata “bianca”: la maggior parte dei negozi è rimasta aperta, musei, mostre e spettacoli itineranti, erano a disposizione di tutti coloro volessero scoprire gli angoli di cultura torinese.




Scrittura di luce: come eliminare elementi nelle foto

Ecco qui un nuovo modo per migliorare le nostre più belle fotografie, lo strumento toppa.
Abbiamo già visto
come eliminare la folla (elemento casuale) e come creare foto HDR (diversa luminosità), oggi vedremo come eliminare dalle nostre foto degli elementi fastidiosi che, fisicamente è impossibile spostare.
Scattando in giro per il mondo, capita di trovarsi di fronte paesaggi stupendi, si scatta la foto, e, una volta davanti al computer purtroppo, ci si rende conto che c’è qualcosa a rovinare la stupenda fotografia, per esempio dei cavi dell’ elettricità...

Corsi di viaggio: roaming gratis all'estero





Diminuire i costi di viaggio è una delle maggiori preoccupazioni dei viaggiatori più incalliti: meno si spende più si può continuare a viaggiare, quindi, ogni dove si può trovare il risparmio, bisogna tuffarsi a pesce.
Abbiamo già visto come dormire gratis, come volare a costo ridotto e come spostarsi gratis, oggi vedremo come farsi chiamare gratis stando all’estero o chiamare a poco prezzo con il roaming gratuito.

In giro per il mondo: 24h a Barcellona.

Se ci si annoia, e per un intero giorno non si sa cosa fare, un piacevole modo per passare il tempo può essere quello di recarsi Barcellona; 24 ore per un veloce rendez-vous con una delle città più belle bagnate dal mediterraneo…

Ryanair: cos’è

 La disinformazione è un’arma di distruzione di massa si dice, in senso lato, non sapere cosa sia Ryanair potrebbe causare grossi guai.
Fortunatamente, molti hanno già sentito parlare di questa fantastica e innovativa compagnia aerea, chi più e chi meno, ma quello che si sa è veramente abbastanza?   

Corsi di viaggio: come fare l'autostop

L'autostop è morto insieme agli anni 60, dicevo in un post, smentendomi subito dopo però e spiegandone i perché: come tipo di trasporto è ancora utilizzato da migliaia di persone solo in Europa, specialmente nei paesi dell’est ed è il modo più economico, sociale e divertente di spostarsi con rapidità; permette infatti di percorrere fino a 1000km in un solo giorno, fare la conoscenza di persone interessanti e approfittare di molte occasioni create dal caso.
Fare l'autostop non è difficile o impossibile come si crede, vi stupireste solo a provare con quanta facilità si possa trovare un passaggio, e vi dirò di più...

Scrittura di luce: HDR


HDR, acronimo di High dynamic range,è un sistema che permette di ottenere delle immagini con un range dinamico molto elevato e di poterle comunque leggere su un normale schermo o poterle stampare.
Ok, ma che cosa vuol dire?

Corsi di viaggio: Couchsurfing

Si può viaggiare limitando notevolmente i costi ma senza avere la scomodità di dormire negli ascensori o dentro gli sportelli bancomat come spesso capita?
Fortunatamente si, almeno per quanto riguarda il problema della sistemazione,e la risposta è couchsurfing

320 Km con un chilo di pasta, Torino-Milano-Torino

Per il viaggio è quasi tutto pronto, compresa l’attrezzatura , mancano solo poche cose non essenziali. Devo solo organizzare al meglio il tutto e sperare di non dimenticare niente.
E’ da tempo iniziata la preparazione fisica, ma nel mondo del ciclismo sono un quasi novellino; ho deciso quindi di dare una bella spinta all’allenamento, cimentandomi nella prima piccola impresa: Torino Milano a/r e 320Km.

M'è successa una cosa: i preti di Bergamo...parte 2

Persi circa mezz'ora a cercare qualcuno nella prima chiesa in cui misi piede, nella seconda invece
la signora delle pulizie mi disse di andare nella chiesa poco distante, li avrei trovato di certo qualcuno.
Quel qualcuno fu facile da trovare, erano suore di clausura, ancora non so se si può parlare con loro o non possono avere contatti con le persone e la vita vera, di queste cose non ne ho mai capito molto, fatto sta che mi intrufolai nella loro sala di preghiera; i miei passi e il mio zaino rumorosi avvertirono immancabilmente tutti del mio arrivo, e..

M'è successa una cosa: i preti di Bergamo...parte 1


Mancava poco al mio grande viaggio estivo, tour autostopparo della penisola iberica, almeno fino allora credevo, è andata a finire poi diversamente, ma di questo ho parlato qui. 
Mancava quindi solo un giorno, finalmente mi sarei lasciato tutto alle spalle, tutti i problemi dell'anno stavano per essere dimenticati e sostituiti da avventure e divertimenti; niente avrebbe potuto rovinare quei momenti, infastidirmi o scocciarmi...o forse si!?

Scrittura di luce: come eliminare la folla, Median.

Quante volte si vuole scattare una fotografia, ma nella scena c'è qualche soggetto non invitato? 
Chiedere alle persone di aspettare per passare, o di spostarsi è ridicolo, sarebbe come arginare il mare.

Islanda, ecco cosa sarà...




video

Questa è una prima bozza dell'itinerario che seguirò per raggiungere l'Islanda.
All'incirca saranno 3500km, percorsi interamente in bicicletta. Partirò da Torino, dopo circa 150km entrerò in territorio svizzero, salendo sulle Alpi, toccherò quindi l'Austria ed entrerò dopo in Germania. Passerò per Monaco e dopo, a Berlino un aereo mi porterà direttamente all'isola. Oltre al traghetto da Copenaghen è l'unico modo di raggiungerla...




Islanda, la prima bozza...


Sono arrivato a una conclusione, da questo calcolo...


Scrittura di luce: nuova rubrica

Viaggiare è bello, i ricordi vanno nel cuore si, ma la memoria gioca brutti scherzi talvolta. Per questo è importante saper fotografare bene e in tutte le circostanze; avere la possibilità di conservare vivido il ricordo delle proprie avventure e poterle riviverle quando si vuole non è un fattore che un viaggiatore, anche il più addomesticato deve sottovalutare.
Nasce oggi un nuova rubrica: scritture di luce, rubrica dedicata al mondo della fotografia in viaggio, con cosigli sia tecnici che artistici, per regalare, al ritorno, le emozioni che si provano in viaggio, anche agli sfortunati che sono rimasti a casa...
Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo interessante!

Tra le braccia della Siberia: Adalberto Buzzin è con noi!

Chi dice che il freddo intacchi lo spirito mente, se cosi fosse, non avremmo con noi Adalberto Buzzin!
Adalberto nasce a Gorizia nel 1954, dove ha fatto per vent’anni l’assicuratore, ma s’è stancato e da allora ha reso il viaggio il suo lavoro; “ha sempre avuto la passione dei viaggi.. e questa passione l’ha portato in giro per il mondo…” dice, ed è proprio quello che fa, scrivendo libri e fotografando le genti.

Gusti di viaggio: Pulpo a la Gallega

Viaggiare non vuol dire solamente spostarsi da un posto a un altro; viaggiare è vivere la terra in tutte le sue forme, inclusi i sapori e gli odori.
Proprio per questo nasce una nuova rubrica: Gusti di viaggio.




In giro per il mondo: Cammino di Santiago

Vago in cerca di chissacchè da quasi un mese, in verità ho perso il conto, potrebbero essere dieci giorni, cento, ma non è questincertezza a turbarmi.I miei silenzi di facili problemi esistenziali, ai quali a volte trovo soluzione in venti o trenta chilometri, spesso sono interrotti da alcuni viandanti: nuovi e brevi compagni di viaggio, si chiacchiera con loro in qualche lingua, lontana dalla mia seppur comprensibile. A ogni incontro, ahimè, vengo strappato dal comodo rifugio della mente e scaraventato in una cruda realtà polverosa, snervato da sete e fatica.