Guarda il mio ultimo video, per vederli tutti clicca "video", nella barra in alto!

(Posticipato) Il mio prossimo progetto...Riding Asia

Avete messo "mi piace"ecco qui la pagina FACEBOOK!


E si, programmare un viaggio non è mai semplice; dire con largo anticipo dove si andrà e a fare cosa è molto difficile. Questo progetto purtroppo almeno per quest'anno è rimandato, ma aspettate, ci sarà qualcosa di ancora più figo...
Vabbè, ve lo dico: vado da Torino al Sahara con la mia biciclettina...Yahoooo

Turin Iceland su facebook!

Aggiungete la pagina Turin Iceland su facebook per tutte le foto e i video inediti e tutte le novità! :)
Seguitemi anche per la prossima avventura: dal Vietnam all'Italia con un motorino di 20 anni! Aiutatemi a realizzare questo mio progetto con suggerimenti, consigli e idee... :) Vi aspetto!





http://www.facebook.com/salucigabriele

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo interessante!

Avviso urgentissimo

Sono veramente molto di fretta scrivo comunque questo breve post per comunicare che scriverò e pubblicherò a breve una serie di articoli riguardanti il mio ultimo viaggio in islanda
Io essendo un blogger di viaggi il mio compito principale quando effettuo l accesso a questo portale sarebbe di scrivere i pensieri e i diari di viaggio e non sistemare l aspetto grafico del sito o altre minchite avrei il compito di stupire con racconti fotografie e video il pubblico
purtroppo non ho avuto il tempo ma prometto e lo farò di adempire a tutte le promesse fatte in questo piccolo post
avrete capito che sono di fretta sono così di fretta che non ho avuto il tempo di mettere le virgole e gli altri segni di punteggiatura ve li lascio tutti qui a piè pagina così da sistemarli voi a presto
..",.,.:;.,.?..,.".,:;;,,,?!..,,.-.:?..-,.,;.:!'..',


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo interessante!

reindirizzamento instagram

Seguimi su FaceBook, clicca qui! O guarda qui i miei video, sono fighissimi! https://www.facebook.com/salucigabriele https://www.youtube.com/user/Gabrielesaluci

reindirizzamento twitter

Seguimi su FaceBook, clicca qui! O guarda qui i miei video, sono fighissimi! https://www.facebook.com/salucigabriele https://www.youtube.com/user/Gabrielesaluci

reindirizzamento facebook

Seguimi su FaceBook, clicca qui! O guarda qui i miei video, sono fighissimi! https://www.facebook.com/salucigabriele https://www.youtube.com/user/Gabrielesaluci

Sostieni i miei progetti

Grazie per aver deciso di sostenere il mio progetto.
Perché?
La produzione del video, e il viaggio, non sono stati sostenuti da nessuno sponsor o partner. Questo significa che è stato tutto prodotto da me e, nonostante abbia lavorato con estremo piacere, ho impiegato mesi della mia vita davanti il pc.
Se sei fra quelli a cui è piaciuto il video, sentiti libero di donare la cifra che più reputi idonea, è come se mi pagassi un caffè.
Grazie.

Ed ecco in anteprima uno spezzone di Turin Iceland, il docuracconto di 50 minuti del mio viaggio.



Turin Iceland a Immagimondo

Immagimondo, festival del luoghi dei viaggi e delle culture. Che altro aggiungere? solo che è questo l'ultimo evento a cui ho partecipato e con grande entusiasmo... nonostante la febbre da cavallo; vi spiego perché: sia della febbre che della mia presenza al festival.

Cara mamma, sono in Islanda...

Cara mamma,
sto aspettando il pick up che mi portera' al Jokurlsa Austari, il fiume glaciale nel quale faro' artic rafting; sembra incredibile poter dire una cosa del genere...
Sai, e' solo una settimana che sono qua ma gia' ho visto, e fatto cose che prima non avrei mai potuto immaginare...
Ieri per esempio ho riscaldato il pranzo con il getto di un soffione, ho bevuto l'acqua di un geyser e fatto il bagno in una pozza d'acqua naturale calda, riscaldata dal getto di un soffione, e stanotte, stanotte ho assistito all'aurora boreale...

Ultimi pensieri danesi...

La permanenza in terra europea è giunta finalmente al termine; il viaggio finora, nonostante non sia stato faticosissimo, è stato abbastanza stancante, sia fisicamente che mentalmente.
 Fino a Monaco ho trovato 39C, da Rostok in poi, per tutta la Danimarca la temperatura si è aggirata intorno ai 15C, non freddissimo ma il vento fortissimo è stato una costante. Niente di difficile, ma doversi spostare ogni giorno comportava un grosso dispendio di energie e di tempo. Domani si parte, chi l'avrebbe mai detto che sarebbe arrivato questo momento. Al di la del ginocchio tutto è quasi apposto, dovrei essere pronto per lasciare la sicurezza di questi posti così abitati per avventurarmi in una terra che conta pochissimi abitanti, caratterizzata da un clima terribile -il peggiore in Europa- , ma che offre paesaggi incredibili. Sinceramente sono un Po preoccupato ma del resto, la paura è solo un continuo rumore di fondo nella condizione umana...

Dalla tenda in cui mi trovo.

C'è il dentro e il fuori. Io sono dentro, il fuori è fuori. In realtà io sono dentro il dentro, perché dentro il sacco a pelo, quindi non semplicemente dentro ma due volte dentro. Due volte dentro non fa fuori, ma ancora più dentro. Fuori piove, dentro, causa la pioggia fuori, è umido. L'umidità dentro il primo dentro, comporta appiccicume dentro il secondo dentro, ovvero il sacco a pelo, e questo comporta fastidio nella mia già stanca persona, provata dal vento fuori e dalla stanchezza ormai dentro. I vestiti umidi, non hanno il tempo di asciugare fuori, per non parlare di dentro... Dormo praticamente per terra da una settimana, ieri mi sono accorto di aver piazzato la tenda sopra una pietra, e pensare che pensavo fosse strana tutta quella scomodità. Le tappe sono brevi qui in terra danese, e mi ritrovo ogni giorno in paesini che già alle 5 muoiono. Oggi ho pranzato alle 5 del pomeriggio con una scatoletta di ravioli" importen den italien" terribili, e cenato con del gullasch "importen den cecoslovackie", terribili. Ora sono nella tenda, a raccontare le prime fesserie che mi passano per la testa perché, essendo in viaggio, non ho molti altri pensieri. Buonanotte da qua dentro...

Danimarca: giorno 5 credo...

Come sono arrivato in Danimarca se solo qualche giorno fa ero a Monaco è un mistero. In realtà c'è poco da sapere, tutto è riconducibile allo stesso drammatico, insopportabile, irreparabile, fastidioso contrattempo che ha condizionato l'estate che doveva essere la più spensierata della mia vita: l'infiammazione alle ginocchia. Più di 1000 km mi separano dalla città di partenza, 450 dei quali, percorsi orgogliosamente in bici nonostante il ginocchio malandato. Dato ciò, per non rischiare di rovinare il soggiorno in terra islandese, è stato scelto di saltare alcune tappe poco interessanti in terra tetevsca. Ora scrivo dalla Danimarca e, sebbene i guai non siano mancati sono quasi tutto intero. Ieri sono arrivato a Rostok, punta estrema nord della Germania che era notte fonda e ho dovuto dormire in una stazione di servizio. L'altro giorno al risveglio non c'era acqua corrente e ho dovuto lavare le parti intime con l'acqua da bere (frizzante). Insomma, sono ufficialmente in viaggio, lo dimostra il fatto che ho condiviso cose con tantissime persone. Alcune piccole considerazioni: I tetevschi parlano l'inglese quasi peggio di noi italiani -mi ricordavo male- ho incontrato raramente gente che lo parlasse comprensibilmente.( eppure l'ultima mia visita in Germania è datata 2008... Mah, sarà la crisi. I Danesi sono un popolo adorabile, e la parte sud-est dello stato è la più bella. Ci sarebbe tanto da scrivere ancora, ma delle paperelle continuano a beccarmi mentre scrivo e mi stanno innervosendo.. A presto gente!

In partenza 1 giorno

Eccomi nuovamente qua! Dopo aver passato all'incirca 10 giorni in viaggio per la Sicilia, godendomi l'apparente guarigione, sono tornato a Torino per iniziare nuovamente il lungo viaggio. Stavolta lascerò l'Italia dal Brennero, per un po' sarà difficile pubblicare foto o video. La strada da fare è tanta e la temperatura che lascio a Torino è africana. Il ginocchio per ora sembra andar bene, vedremo...

Bloccato al km 0 con 288 km percorsi, si, è cosi che va...

 
Ancora fermo, che altro dire?
Non sono mai stato un tipo pessimista, anzi... Ultimamente però mi sono interessato molto alla legge di Murphy che dice: "Se qualcosa può andare storto, sicuramente lo farà".

T-I, e fu così che partii, e poi tornai, e un'altra volta partii...

I preparativi per il lungo viaggio erano quasi al termine e non restava che partire ho scritto tempo addietro; così  feci.


GIORNO 1, la partenza:
Era una fresca domenica del lontano Luglio 2011, il 17 per essere precisi, e tutto l'occorrente era sistemato all'interno delle borse. Nonostante avessi deciso di portare con me praticamente nulla, le borse erano piene all'inverosimile e, in totale, pesavano una trentina di chili, un peso assurdo per un viaggio del genere.
Il primo giorno l'itinerario prevedeva il raggiungimento di una località a circa 80 chilometri a nord di Torino, e, per il tragitto, un amico conosciuto da poco si sarebbe unito a me, per poi tornare a casa in treno. Per una serie di motivi che non sto a spiegare, e che non c'entrano col viaggio, tornai col treno anch'io, rimandando la partenza al giorno dopo...

Migliaia di recensioni di Hotel...e quelle degli aeroporti??


Si è parlato poco tempo fa di Couchsurfing, il sito che unisce le persone che in viaggio chiedono ospitalità e quelli che la offrono; ottima soluzione, ma non sempre si ha il tempo di trovare una sistemazione, e allora cosa fare?

Pensieri d'estate

Eccomi in diretta a 4rete, per il primo giorno d'Estate si parla di viaggi, passati e futuri. Cosa vuol dire viaggiare.
Grazie a Carlotta Castelli.


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo interessante!

Pensieri pre-partenza Turin Iceland



Sono passati sei mesi dalla nascita di Turin-Iceland, ormai il progetto cammina, anzi, pedala...
Vai alla pagina Turin-Iceland

Home, il documentario su casa nostra


Mi dispiace non aver avuto abbastanza tempo per scrivere qui le mie buone nuove; tuttavia anche ora sto scrivendo in un piccolo ritaglio di tempo, che, se non fosse stato necessario comunicare questo progetto, non sarei riuscito nemmeno a trovarlo. Il progetto in questione è un film, il progetto in questione è un documentario, il progetto in questione è un risveglio. Home è il progetto

Gela for africa: donazione impianto FV Eritrea

Non sempre ci fermiamo a pensare che la corrente sia qualcosa in più, che ci sono posti nel mondo che sono tagliati fuori dalle linee elettriche e che scuole e ospedali non possono svolgere le regolari attività senza trovarsi di fronte tantissimi ostacoli, o possono  usufruire dei servizi primari solo per poche ore del giorno...
Questo piccolo documentario, è stato girato a Barentu, in Eritrea..

Gabriele Saluci.com è un travel-avenue favourite blog 2011!

E' difficile non riconoscere quando un lavoro è svolto con animo e passione. Per questo ieri, la sezione italiana del famoso sito francese di viaggi www.travel-avenue.com ha selezionato il nostro blog come il favorito del 2011, facendo così iniziare una prestigiosa collaborazione.
Un sentito ringraziamento va a coloro che hanno collaborato fin ora e quelli che lo faranno in futuro, continuando ad animare una passione comune a molti, ma unica e personale:  parlo come al solito del viaggiare...
Con onore e orgoglio, verrà esposta per tutto l'anno una medaglia al valore in alto a destra, per ricordare di mettere sempre tutto l'amore possibile quando si fa quello in cui si crede... A presto con tante altre novità!

Il meglio del mese: Marzo



Ecco a portata di click tutti gli articoli più interessanti del mese di Marzo, una carrellata per non perdere niente del mondo dei viaggi!

Kameel Nasr: il giro del mondo in bicicletta

In sella a una bicicletta non si divertono e scoprono il mondo solo i bambini, chiunque, in qualsiasi momento della vita può farlo, pedalare è sinonimo di viaggio e avventura…
Pensate che viaggiare in bici sia una sciocchezza? Kameel Nasr ci ha girato il mondo, e,  in una esclusiva intervista, risponde alle domande sul suo incredibile viaggio…

Buon compleanno mamma Italia: 150 anni tutti italiani

Torino non dimentica d’esser stata la prima capitale d’Italia, lo ricorda bene infatti, festeggiando i 150 d’unità con grandi feste e novità in tutta la città.
La notte del 16 marzo, infatti, è stata “bianca”: la maggior parte dei negozi è rimasta aperta, musei, mostre e spettacoli itineranti, erano a disposizione di tutti coloro volessero scoprire gli angoli di cultura torinese.




Scrittura di luce: come eliminare elementi nelle foto

Ecco qui un nuovo modo per migliorare le nostre più belle fotografie, lo strumento toppa.
Abbiamo già visto
come eliminare la folla (elemento casuale) e come creare foto HDR (diversa luminosità), oggi vedremo come eliminare dalle nostre foto degli elementi fastidiosi che, fisicamente è impossibile spostare.
Scattando in giro per il mondo, capita di trovarsi di fronte paesaggi stupendi, si scatta la foto, e, una volta davanti al computer purtroppo, ci si rende conto che c’è qualcosa a rovinare la stupenda fotografia, per esempio dei cavi dell’ elettricità...

Corsi di viaggio: roaming gratis all'estero





Diminuire i costi di viaggio è una delle maggiori preoccupazioni dei viaggiatori più incalliti: meno si spende più si può continuare a viaggiare, quindi, ogni dove si può trovare il risparmio, bisogna tuffarsi a pesce.
Abbiamo già visto come dormire gratis, come volare a costo ridotto e come spostarsi gratis, oggi vedremo come farsi chiamare gratis stando all’estero o chiamare a poco prezzo con il roaming gratuito.

In giro per il mondo: 24h a Barcellona.

Se ci si annoia, e per un intero giorno non si sa cosa fare, un piacevole modo per passare il tempo può essere quello di recarsi Barcellona; 24 ore per un veloce rendez-vous con una delle città più belle bagnate dal mediterraneo…

Ryanair: cos’è

 La disinformazione è un’arma di distruzione di massa si dice, in senso lato, non sapere cosa sia Ryanair potrebbe causare grossi guai.
Fortunatamente, molti hanno già sentito parlare di questa fantastica e innovativa compagnia aerea, chi più e chi meno, ma quello che si sa è veramente abbastanza?   

Corsi di viaggio: come fare l'autostop

L'autostop è morto insieme agli anni 60, dicevo in un post, smentendomi subito dopo però e spiegandone i perché: come tipo di trasporto è ancora utilizzato da migliaia di persone solo in Europa, specialmente nei paesi dell’est ed è il modo più economico, sociale e divertente di spostarsi con rapidità; permette infatti di percorrere fino a 1000km in un solo giorno, fare la conoscenza di persone interessanti e approfittare di molte occasioni create dal caso.
Fare l'autostop non è difficile o impossibile come si crede, vi stupireste solo a provare con quanta facilità si possa trovare un passaggio, e vi dirò di più...

Scrittura di luce: HDR


HDR, acronimo di High dynamic range,è un sistema che permette di ottenere delle immagini con un range dinamico molto elevato e di poterle comunque leggere su un normale schermo o poterle stampare.
Ok, ma che cosa vuol dire?

Corsi di viaggio: Couchsurfing

Si può viaggiare limitando notevolmente i costi ma senza avere la scomodità di dormire negli ascensori o dentro gli sportelli bancomat come spesso capita?
Fortunatamente si, almeno per quanto riguarda il problema della sistemazione,e la risposta è couchsurfing

320 Km con un chilo di pasta, Torino-Milano-Torino

Per il viaggio è quasi tutto pronto, compresa l’attrezzatura , mancano solo poche cose non essenziali. Devo solo organizzare al meglio il tutto e sperare di non dimenticare niente.
E’ da tempo iniziata la preparazione fisica, ma nel mondo del ciclismo sono un quasi novellino; ho deciso quindi di dare una bella spinta all’allenamento, cimentandomi nella prima piccola impresa: Torino Milano a/r e 320Km.

M'è successa una cosa: i preti di Bergamo...parte 2

Persi circa mezz'ora a cercare qualcuno nella prima chiesa in cui misi piede, nella seconda invece
la signora delle pulizie mi disse di andare nella chiesa poco distante, li avrei trovato di certo qualcuno.
Quel qualcuno fu facile da trovare, erano suore di clausura, ancora non so se si può parlare con loro o non possono avere contatti con le persone e la vita vera, di queste cose non ne ho mai capito molto, fatto sta che mi intrufolai nella loro sala di preghiera; i miei passi e il mio zaino rumorosi avvertirono immancabilmente tutti del mio arrivo, e..

M'è successa una cosa: i preti di Bergamo...parte 1


Mancava poco al mio grande viaggio estivo, tour autostopparo della penisola iberica, almeno fino allora credevo, è andata a finire poi diversamente, ma di questo ho parlato qui. 
Mancava quindi solo un giorno, finalmente mi sarei lasciato tutto alle spalle, tutti i problemi dell'anno stavano per essere dimenticati e sostituiti da avventure e divertimenti; niente avrebbe potuto rovinare quei momenti, infastidirmi o scocciarmi...o forse si!?

Scrittura di luce: come eliminare la folla, Median.

Quante volte si vuole scattare una fotografia, ma nella scena c'è qualche soggetto non invitato? 
Chiedere alle persone di aspettare per passare, o di spostarsi è ridicolo, sarebbe come arginare il mare.

Islanda, ecco cosa sarà...




video

Questa è una prima bozza dell'itinerario che seguirò per raggiungere l'Islanda.
All'incirca saranno 3500km, percorsi interamente in bicicletta. Partirò da Torino, dopo circa 150km entrerò in territorio svizzero, salendo sulle Alpi, toccherò quindi l'Austria ed entrerò dopo in Germania. Passerò per Monaco e dopo, a Berlino un aereo mi porterà direttamente all'isola. Oltre al traghetto da Copenaghen è l'unico modo di raggiungerla...




Islanda, la prima bozza...


Sono arrivato a una conclusione, da questo calcolo...


Scrittura di luce: nuova rubrica

Viaggiare è bello, i ricordi vanno nel cuore si, ma la memoria gioca brutti scherzi talvolta. Per questo è importante saper fotografare bene e in tutte le circostanze; avere la possibilità di conservare vivido il ricordo delle proprie avventure e poterle riviverle quando si vuole non è un fattore che un viaggiatore, anche il più addomesticato deve sottovalutare.
Nasce oggi un nuova rubrica: scritture di luce, rubrica dedicata al mondo della fotografia in viaggio, con cosigli sia tecnici che artistici, per regalare, al ritorno, le emozioni che si provano in viaggio, anche agli sfortunati che sono rimasti a casa...
Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo interessante!

Tra le braccia della Siberia: Adalberto Buzzin è con noi!

Chi dice che il freddo intacchi lo spirito mente, se cosi fosse, non avremmo con noi Adalberto Buzzin!
Adalberto nasce a Gorizia nel 1954, dove ha fatto per vent’anni l’assicuratore, ma s’è stancato e da allora ha reso il viaggio il suo lavoro; “ha sempre avuto la passione dei viaggi.. e questa passione l’ha portato in giro per il mondo…” dice, ed è proprio quello che fa, scrivendo libri e fotografando le genti.

Gusti di viaggio: Pulpo a la Gallega

Viaggiare non vuol dire solamente spostarsi da un posto a un altro; viaggiare è vivere la terra in tutte le sue forme, inclusi i sapori e gli odori.
Proprio per questo nasce una nuova rubrica: Gusti di viaggio.




In giro per il mondo: Cammino di Santiago

Vago in cerca di chissacchè da quasi un mese, in verità ho perso il conto, potrebbero essere dieci giorni, cento, ma non è questincertezza a turbarmi.I miei silenzi di facili problemi esistenziali, ai quali a volte trovo soluzione in venti o trenta chilometri, spesso sono interrotti da alcuni viandanti: nuovi e brevi compagni di viaggio, si chiacchiera con loro in qualche lingua, lontana dalla mia seppur comprensibile. A ogni incontro, ahimè, vengo strappato dal comodo rifugio della mente e scaraventato in una cruda realtà polverosa, snervato da sete e fatica.